Tecnica Post-Produzione
Io sto con McCurry, e ti spiego perché.

CUBA, 2014 (©STEVE MCCURRY – MAGNUM PHOTO)

26/04/2016
Simone Poletti

Io sto con McCurry, e ti spiego perché.

In questi giorni si è scatenata su internet una discreta shitstorm su Steve McCurry, fotografo tanto celebre e osannato quanto facilmente criticato per “reati fotografici” che vanno dall’uso della postproduzione al ritratto posato in reportage ecc…

La scintilla scatenante è stato un post del fotografo Paolo Viglione che puoi leggere qui: paoloviglione.it/quando-mccurry-inciampa-in-photoshop/

Paolo è un fotografo che ho avuto il piacere di conoscere a Cuneo, durante un seminario. Parlando con lui e confrontandomi sulla fotografia e sul mestiere del fotografo, Paolo mi è sembrato una persona intelligente, acuta e pratica: abbiamo parlato del suo modo di lavorare e scambiato un paio di mail in seguito. Insomma, mi ha fatto un’ottima impressione.

Per questo, quando ha pubblicato questo post, l’ho letto con attenzione e con curiosità.

I fatti, nel modo più asciutto possibile: Paolo Viglione si reca alla Reggia di Venaria a visitare la mostra “Il Mondo di Steve McCurry“. Si fa un giro in mezzo alle stampe in grande (a volte grandissimo) formato di McCurry e, guardando da vicino una fotografia per osservarne alcuni dettagli, si accorge di un errore.

Sullo sfondo una persona, una piccola figura nemmeno in secondo ma in terzo o quarto piano, è stata “spostata”. Però chi ha fatto il lavoro (in Photoshop, si presume) ha commesso un errore e ha lasciato un pezzo di palo giallo attaccato al piede del malcapitato.

Paolo torna a casa e scrive un post, a mio parere molto neutro ed equilibrato, nel quale fa notare l’errore e chiede ai suoi lettori cosa ne pensino.

Il tono del post di Paolo è tutt’altro che accusatorio e sembra quasi voler dire “Ehi! Guardate cosa ho scoperto, che figata! :)”… anzi, lo scrive proprio!

 

L'errore scoperto da Paolo (fonte: www.paoloviglione.it)
L’errore scoperto da Paolo (fonte: www.paoloviglione.it)

 

Continuiamo con i fatti: presto un altro utente si accorge di altri piccoli errori nella stessa area dell’immagine e li fa notare a Paolo e agli altri che iniziano a commentare.

E qui si scatena la tempesta di merda: i più teneri ci ridono su, ma altri si dichiarano delusi, si parla di “errore madornale”, di “figuraccia clamorosa”, c’è chi dice che gli è “caduto un mito”, ecc… ecc…

Presto i commenti diventano decine, poi centinaia, come centinaia sono le condivisioni: c’è chi difende il buon Steve come chi continua ad accusarlo di crimini contro l’umanità e la fotografia, condivisioni da tutto il mondo… e c’è stato chi mi ha anche chiesto cosa ne pensassi.

Bene, la risposta è semplice: io sto con McCurry, sempre e tutta la vita.

E adesso ti spiego perché!

 

Gli altri errori scoperti dall'utente Nitroglicerina (fonte: www.paolovigliole.it)
Gli altri errori scoperti dall’utente Nitroglicerina (fonte: www.paolovigliole.it)

 

1. Io sto con McCurry perché non mi piacciono le sommosse di popolo e nemmeno le urla “al mostro al mostro”. Perché è troppo facile scagliarci contro chi fino a ieri era un nostro mito e oggi, come un branco di stupide iene, aggrediamo e additiamo. McCurry è lì, esposto a Venaria come in tutto il mondo, perché ha fatto fotografie meravigliose che tutti abbiamo amato e ammirato.

Oggi scagliarsi contro di lui per un montaggio sbagliato fa un po’ ridere, come se prima non ci fossimo accorti della post che realizza sulle immagini.

(PS: lo dico con cognizione di causa, mi è capitato di avere l’onore di lavorare un suo RAW, grazie ad Hasselblad Italia, e l’aspetto dell’immagine originale è evidentemente differente rispetto al file elaborato.)

Mi pare che sia davvero un modo molto semplice per sfogare le proprie frustrazioni contro la celebrità di turno, come dare dello “sfigato” al campione che sbaglia un rigore… ecco, solo che lui rimane un campione e a tirare quel rigore (come ad esporre in tutto il mondo) c’è arrivato per meriti suoi…

 

2. Io sto con McCurry perché faccio questo lavoro (il ritoccatore) da 20 anni e di cazzate ne ho fatte a decine, di errori ne ho commessi tantissimi come ne commettono tutti, compreso McCurry e il suo ritoccatore 😉 Chi oggi si scaglia contro McCurry, evidentemente di errori non ne ha mai fatti o pensa che l’errore di un “famoso” sia più grave di quello di un normale professionista. Perché?

Gli errori fanno parte del lavoro. Solo chi non fa non sbaglia.

Questa misera pornografia dell’errore è davvero svilente per chi la fa e per chi la legge.

Ho visto stampe tratte da “negativi ritrovati” di Henry Cartier Bresson esposte in mostra… erano ORRIBILI e forse per questo LUI non le aveva mai stampate. Anche HCB sbagliava uno scatto ogni tanto, quindi… 😉

Fra parentesi, diceva Michael Jordan (uno che di vittorie qualcosa ne sa)

“Nella mia vita ho sbagliato più di novemila tiri,

ho perso quasi trecento partite,

ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l’ho sbagliato.

Ho fallito molte volte.

Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto.”

 

3. Io sto con McCurry perché la foto di reportage e il fotogiornalismo stavolta non c’entrano proprio niente! Sono d’accordo con il fatto che una foto “giornalistica” non andrebbe MAI ritoccata, ma ormai è chiaro che buona parte degli scatti “verità” che vincono tanti premi sono foto posate… quindi davvero il problema sarebbero tre personaggi minuscoli in terzo piano spostati solo per eccesso di perfezionismo? Dai, non scherziamo.

La modifica fatta su quella foto non ne modifica in alcun modo il valore, né il significato e tantomeno il messaggio.

 

4. Io sto con McCurry perché ultimamente mi annoia a morte! Non lo sopporto più, me lo fanno vedere ovunque e i suoi codici sono sempre gli stessi. Criticatelo perché è noioso, non per due errorini sullo sfondo.

Detto questo, anche se ormai mi ha annoiato (più che altro per sovraesposizione), alcune sue immagini mi hanno emozionato in modo incredibile e sempre meglio annoiarsi con la bellezza (che rimane) delle sue foto che con i commenti su Facebook.

 

5. Io sto con il ritoccatore di McCurry (o lui se ha fatto da solo, ma non credo) perché ha già preso il suo cazziatone e forse ha perso un cliente piuttosto importante. Non credo proprio meriti di essere sottoposto al pubblico ludibrio.

 

6. Io sto con McCurry e con Paolo Viglione, che ringrazio per il post, per la delicatezza e per la leggerezza con cui ha svelato il piccolo segreto di un grande fotografo.

 

A presto,

buone foto, buona post e buoni errori 😉

 

Simone Poletti

Fotografia
Prospettive differenti in fotografia: Italia vs Resto del Mondo

LUNGA ESPOSIZIONE DI 6 MINUTI CREATA DA 4 FOTOGRAFIE ANALOGICHE IN BIANCO E NERO

11/08/2016
Simone Conti
9 commenti ]

Prospettive differenti in fotografia: Italia vs Resto del Mondo

Oggi vorrei condividere alcune riflessioni che mi è capitato di fare nei giorni passati. Si tratta di un argomento molto ampio e che si può applicare a differenti ambiti della vita. La fotografia è uno di questi! Se ti va vorrei che mi aiutassi ad approfondire fornendo una tua impressione, un commento, per capire quale sia la tua visione… che tu sia d’accordo oppure no poco importa! Ovviamente ha a che fare con la fotografia… e non solo!

Come probabilmente sai è un po’ di tempo che nella mia vita ho interazioni sia con persone, luoghi e atteggiamenti tipicamente italiani che con l’esatto equivalente negli USA. Ho sempre notato una certa differenza tra i “due mondi”. Alle volte le differenze sono a favore dell’uno, a volte a favore dell’altro. Ci sono alcune cose che sono oggettivamente facili da comparare come ad esempio la pizza, i pancakes, il costo della benzina o l’abilità media di ottenere una corretta cottura al dente della pasta. Lascio a te indovinare dove ognuna di queste cose esprima il suo meglio. Negli USA? In Italia? Credo che sia oggettivamente facile da intuire anche se non hai esperienze di viaggio negli Stati Uniti. Ci sono cose invece che è più difficile ponderare perché mancano dei riferimenti oggettivi oppure dei termini di paragone. Quando non si può fare un paragone diretto tra due cose subentra il gusto personale e, ovviamente, è soggetto a una “distorsione” naturalmente imposta proprio da chi osserva e giudica.

Ti serve un esempio? Vuoi che vada un po’ più nel concreto? Pronto! Ho un esempio…

(more…)

in questo articolo si parla di...

, , ,
News ed Eventi
Le mostre fotografiche del mese di Agosto

STAZIONE FERROVIARIA DI KIEV, MOSCA, 1959 © WILLIAM KLEIN

01/08/2016
Gloria Soverini
4 commenti ]

Le mostre fotografiche del mese di Agosto

Per chi è stanco di stare sotto l’ombrellone (!), le alternative sono tante: ecco le mostre fotografiche in giro per l’Italia, e non, ad Agosto 😉
(se vuoi segnalarci altre iniziative, scrivi un commento e le aggiungeremo alla lista!)

 

* I n a u g u r a n o A d A g o s t o *

 

ROLLS ROYCE GENERATION, Alessandro Gandolfi – Parallelozero
Dal 5 al 24 agosto
Sale espositive ImagO
Palazzo di Piazza del Popolo, Ex Ufficio Commercio, Orbetello, Grosseto
http://www.imagorbetello.com/

CLAUDIO BARONTINI. RITRATTI (1990-2016)
Dal 5 agosto all’11 settembre
Museo Fattori – Villa Mimbelli
Via S. Jacopo in Acquaviva nr. 65, Livorno
http://pegaso.comune.livorno.it/fattori/

SCATTI DELL’ANIMA, Lillo Miccichè (1990-2016)
Dal 6 all’11 agosto
Galleria Misuraca
Via Palermo, Mussomeli, Caltanissetta

SULLE TRACCE DI TOM JOAD, Daria Addabbo
Dal 6 al 14 agosto
Sala Espositiva Ex Frontone
Piazza della Repubblica, Orbetello, Grosseto
http://www.imagorbetello.com/

CONCEPTUAL PHOTOGRAPHY. Fotografia Concettuale italiana e internazionale anni 60/70’s
Dal 7 agosto al 4 settembre
TOMAV – Torre di Moresco Centro Arti Visive, Moresco, Fermo
http://www.osartgallery.com/ita/mostre.asp

SUSPENDED CITIES, Martino Chiti
Dal 19 al 28 agosto
Sala Espositiva Ex Frontone
Piazza della Repubblica, Orbetello, Grosseto
http://www.imagorbetello.com/

Esposizione delle immagini finaliste del Concorso Fotografico ImagOrbetello 2016
Dal 27 agosto al 10 settembre
Sale espositive ImagO
Palazzo di Piazza del Popolo, Ex Ufficio Commercio, Orbetello, Grosseto
http://www.imagorbetello.com/

 

* F i n i s c o n o A d A g o s t o *

 

HELMUT NEWTON, Fotografie
Fino al 7 agosto
Casa dei Tre Oci
Fondamenta delle Zitelle nr. 43, Isola della Giudecca, Venezia
http://www.treoci.org/index.php/2013-02-05-10-08-35/in-programmazione/item/187-helmut-newton-venezia

EDWARD WESTON, Il Corpo e la Linea
Fino al 14 agosto
Camera, Centro Italiano per la Fotografia
Via delle Rosine nr. 18, Torino
http://camera.to/mostre/edward-weston-il-corpo-e-la-linea/

RAGUSA FOTO FESTIVAL
Fino al 21 agosto
Ibla, Ragusa
http://www.ragusafotofestival.it/it/1_home

BRUCE SPRINGSTEEN: le foto di Frank Stefanko
Fino al 28 agosto
Wall of Sound Gallery
Via Gastaldi nr. 4, Alba, Cuneo
http://www.rockon.it/musica/bruce-springsteen-le-foto-di-frank-stefanko-in-mostra-dal-2-luglio-al-4-settembre-ad-alba-cuneo/

FLASHBACK. Fotografia di sperimentazione italiana 1960 -2016
Fino al 28 agosto
Sottoporticato di Palazzo Ducale
Piazza Matteotti nr. 9, Genova
http://www.palazzoducale.genova.it/flashback/

VERA FOTOGRAFIA, Gianni Berengo Gardin
Fino al 28 agosto
Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale nr. 194, Roma
http://www.palazzoesposizioni.it/categorie/mostra-gianni-berengo-gardin-vera-fotografia

GIBELLINA PHOTOROAD. Festival Internazionale di Fotografia Open Air
Fino al 31 agosto
Gibellina, Trapani
http://www.gibellinaphotoroad.it/

 

* I n C o r s o *

 

PINK FLOYD A POMPEI. In mostra le foto del leggendario concerto
Fino a settembre
Galleria dell’Arena Gladiatoria
Pompei
http://www.ilmattino.it/cultura/mostre/pink_floyd_a_pompei_in_mostra_le_foto_del_leggendario_concerto-1808851.html

POESIA DEL REALE, Toni Nicolini
Fino al 4 settembre
Palazzo Tadea, Spilimbergo
http://www.craf-fvg.it/mostra-2016-1225-toni-nicolini.php

WILLIAM KLEIN, Il Mondo a Modo Suo
Fino all’11 settembre
Palazzo della Ragione Fotografia
Piazza Mercanti nr. 1, Milano
http://www.palazzodellaragionefotografia.it/portfolio/dal-17-giugno-all11-settembrewilliam-klein

MARIA CALLAS, The Exhibition
Fino al 18 settembre
AMO – Arena Museo Opera
Palazzo Forti
Via Massalongo nr. 7, Verona
http://www.mostracallas.it/

DOMON KEN, Il Maestro del Realismo Giapponese
Fino al 18 settembre
Museo dell’Ara Pacis
Lungotevere in Augusta (angolo via Tomacelli), Roma
http://www.romeguide.it/?pag=mostre&lang=it&tmo=mf&idmos=6325

IO AMO L’ITALIA. Leonard Freed
Fino al 20 settembre
Centro Saint-Bénin
Via Festaz nr. 27, Aosta
http://www.panorama.it/foto/grandi-fotografi/leonard-freed-io-amo-litalia/

MUSICHE, Silvia Lelli e Roberto Masotti
Fino al 25 settembre
Galleria Nazionale dell’Umbria
Corso Pietro Vannicci nr. 19, Perugia
http://www.panorama.it/foto/grandi-fotografi/silvia-lelli-e-roberto-masotti-musiche/

ATTESA 1960-2016 . Mimmo Jodice
Fino al 25 settembre
Museo Madre
Via Settembrini nr. 79, Napoli
http://www.madrenapoli.it/mostre/mimmo-jodice-attesa-1960-2016/

STEVE MCCURRY
Fino al 25 settembre
Venaria Reale
Piazza della Repubblica nr. 4, Torino
http://www.lavenaria.it/web/it/calendario/mostre/details/299-il-mondo-di-steve-mccurry.html

CORTONA ON THE MOVE. Fotografia in Viaggio
Fino al 2 ottobre
Cortona, Arezzo
http://www.cortonaonthemove.com/it/cortonaonthemove

ICONS, Steve McCurry
Fino al 2 ottobre
Castello Aragonese, Otranto, Lecce
http://www.stevemccurryicons.it/

WOMEN (ARE BEAUTIFUL), Garry Winogrand
Fino al 10 ottobre
MAN, Museo d’Arte Provincia di Nuoro
Via Sebastiano Satta nr. 27, Nuoro
http://www.museoman.it/it/mostre/mostra/mostra/Garry-Winogrand/

RETROSPECTIVE, Elliott Erwitt
Fino al 13 novembre
Forte di Bard, Aosta
http://www.fortedibard.it/content/elliott-erwitt-retrospective

MAGNUM SUL SET – I Grandi Fotografi e il Cinema
Fino al 13 novembre
Lu.C.C.A., Lucca Center of Contemporary Art
Via della Fratta nr. 36, Lucca
http://www.luccamuseum.com/it/magnumsulset

TRAMANDIAMO PASSIONE
Fino al 27 novembre
Museo della Storia del Genoa
Via Porto Antico nr. 4, Genova
http://genoacfc.it/notizie/al-museo-mostra-tramandiamo-passione/?

 

* A l l ‘ E s t e r o *

 

PhotoEspaña
Fino al 28 agosto
Madrid, Spagna
http://www.phe.es/

Portrait(s)
Fino al 4 settembre
Vichy, Francia
https://www.ville-vichy.fr/decouvrir-et-sortir/culture/expositions/festival-portrait

Helmut Newton
Fino al 4 settembre
Amsterdam, Paesi Bassi
http://www.foam.org/museum/programme/helmut-newton

Summer of Photography 2016
Fino al 4 settembre
Bozar, Belgio
http://www.bozar.be/en/activities/105397-summer-of-photography

Les rencontres internationales de la photographie d’Arles
Fino al 25 settembre
Arles, Francia
https://www.rencontres-arles.com/Home

Festival photo La Gacilly
Fino al 30 settembre
La Gacilly, Francia
http://www.festivalphoto-lagacilly.com/

Ed van der Elsken
Fino al 31 dicembre
Rotterdam, Paesi Bassi
https://www.nederlandsfotomuseum.nl/en/eye-love-you-ed-van-der-elsken/

Buone mostre!

Gloria

"Summer Sale 2016" - La Promo Estiva di FotografiaProfessionale!

in questo articolo si parla di...

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,