Fotografia
Al tempo, come al cuore… non si comanda!

LANDS END (SUTRO BATHS)

13/08/2014
Simone Conti

Al tempo, come al cuore… non si comanda!

In questo periodo sono in California. Sono qui un po’ per svago e un po’ per lavoro, ma c’è una cosa che accomuna tutte le ragioni… sono qui per fotografare! 🙂

Visto che in questo periodo anche tu avrai probabilmente più occasioni per dedicare tempo alla fotografia di paesaggio, vorrei condividere con te un po’ di riflessioni fatte negli ultimi due giorni.

Questa è anche la settimana dove il secondo videocorso di Simone Poletti legato alla fotografia di paesaggio è in promozione… quindi parlare di foto di paesaggio è assolutamente naturale!

La fotografia di paesaggio è, per gran parte, progettazione, organizzazione e attesa.

Parte integrante della fase di progettazione sono le previsioni del tempo a lungo termine. Per previsioni meteorologiche a lungo termine intendo quei dati statistici che ti possono dare suggerimenti su quali siano le condizioni climatiche che ci si possa ragionevolmente attendere in uno specifico luogo in una determinata parte dell’anno. Si tratta di un aspetto importante, se non fondamentale, nell’organizzazione di una “spedizione” a caccia di fotografie. Cercare cieli blu e mare cristallino in un paese del sud est asiatico nel periodo dei monsoni non sarà sicuramente facile, no? Senza spostarsi più di tanto, questo vale sicuramente anche per le zone a noi più vicine: cercare prati verdi e giorni limpidi sulle Alpi nel periodo di fine autunno potrebbe non essere così semplice.

Le previsioni a lungo termine si basano su dati statistici e come tali sono soggette a errore se si considera solo un evento specifico… Luglio in Italia è abitualmente un mese caldo e secco, ma sembra che il Luglio 2014 sia stato un po’ diverso, non credi? 🙂

La parte che riguarda l’organizzazione comprende invece una buona dose di attenzione alle previsioni del tempo a breve termine. Sapere se la giornata sarà soleggiata oppure nuvolosa, se ci sarà vento o se pioverà è importante per capire come muoversi e per scegliere con attenzione dove e cosa scattare. Fino a qui nulla di nuovo, vero?

Lo sai che sono un animale curioso… Tu, in genere dove ti documenti per avere previsioni del tempo affidabili?

Te lo chiedo, oltre che per la mia abituale curiosità, anche con un poco di interesse utilitaristico… Come ti dicevo in questi giorni sono nei pressi della baia di San Francisco e qui il tempo è ancora più pazzo che in Italia! 😀

LEGGI TUTTO >>

Fotografia
Et voilat! Foto di paesaggio… Tâac!

ALBA A TELLARO – © ENRICO STEFANELLI

16/04/2014
Simone Conti
7 commenti ]

Et voilat! Foto di paesaggio… Tâac!

Era da tanto che non mi divertivo così a realizzare foto di paesaggio! La fotografia di paesaggio è, in genere, arte per lupi solitari. Si cammina, magari per ore, “cammellando” tanta attrezzatura per raggiungere lo spot individuato. Poi si inizia a scattare in solitudine, magari ascoltando un po’ di musica o semplicemente il canto della natura.

I workshop di Fotografia Professionale sono generalmente piuttosto divertenti oltre che istruttivi, almeno così mi dicono i vari partecipanti che spesso tornano a frequentarne altri. Io mi diverto, certo può essere faticoso, ma è un gran piacere realizzarli. Se così non fosse credo proprio che non ci sarebbe tutto l’entusiasmo che in genere li accompagna. LEGGI TUTTO >>

Interviste
Il “capovolgimento della realtà”: la slow-photography di Moises Levy

WATER TREE – © MOISES LEVY

18/03/2014
Gloria Soverini
3 commenti ]

Il “capovolgimento della realtà”: la slow-photography di Moises Levy

Il mondo di oggi è veloce, velocissimo; anche nella fotografia si cercano prestazioni rapide con macchine fotografiche che scattino quasi simultaneamente al pensiero che guida la mano di chi le regge.
Moises Levy, invece, ferma il tempo nel tempo per mostrarci la realtà con occhi diversi… le sue immagini eleganti mi hanno incuriosita e affascinata, quindi ho voluto saperne di più, e leggendo le sue risposte ho spesso sorriso.
Sono curiosa di sapere se hai sorriso anche tu giungendo alla fine di questa intervista 🙂 LEGGI TUTTO >>