Fotografia
Il segreto per catturare sempre delle immagini eccellenti

RODEO BEACH

28/07/2015
Simone Conti
3 commenti ]

Il segreto per catturare sempre delle immagini eccellenti

In questi giorni sto dedicando una buona fetta del mio tempo a capire perché da oltre 10 giorni sia in uno dei posti più interessanti da fotografare che conosca e la mia produzione di fotografie sia, nonostante questo, scarsa sia per qualità che per quantità. Uno spicchietto del mio cervello non riesce a capacitarsene, ma c’è una voce di sottofondo che continua ad urlare la risposta.

Qual è dunque questa risposta? Perché è così difficile da accettare in modo razionale?

La risposta alla mia domanda è insita in un segreto tanto semplice quanto difficile da accettare per chi, come me, fa parte della frenetica cultura razionale della produttività, del business e delle relazioni causa/effetto.

Il segreto per catturare in ogni situazione delle immagini eccellenti è l’equilibrio energetico!

Ecco, so benissimo che ora la tua prima reazione sarà probabilmente: «Ok, la solita stupidaggine new age da fricchettone!»

Forse l’unica differenza nella formulazione della frase è che non avresti usato la parola “stupidaggine”, ma qualcosa che inizia sempre con “st”, ma finisce con “nzata”. Lo so benissimo, è un pensiero estremamente razionale e condivisibile, ma ti assicuro che è sbagliato: l’energia che mettiamo in uno scatto risuona in esso e ne amplifica l’efficacia.

A San Francisco questo è un concetto normale. Qui normale ha un’altra valenza. Qui risulta essere assolutamente normale girare per strada con un materassino da yoga sotto il braccio, cambiare lavoro perché l’energia all’interno dell’ambiente lavorativo è quella “sbagliata” oppure, mentre sali le scale per tornare a casa, fermarti a parlare per mezz’ora con i vicini che hanno appena finito un workshop di 4 giorni, per 8 ore al giorno di… Orgasmic Meditation (tra l’altro mi dicono essere una figata incredibile!).

Forse per dare un’idea meno hippy al concetto che ti sto descrivendo dovrei cambiargli nome. Forse è più opportuno parlare di atteggiamento mentale (che non è altro che la nostra energia riflessa all’esterno, no?). L’atteggiamento mentale è quell’ingrediente che quando è positivo rende ogni tua fotografia (e non solo quelle) migliore. Se la tua mente è focalizzata sul successo e sull’ottenere una buona immagine… la otterrà! Se la tua mente è negativa ed è più concentrata sui difetti, le imperfezioni e gli elementi negativi ciò che partorirà sarà in quella direzione.

Ogni tanto tendo a dimenticarmi di questa realtà (verificata più volte sul campo!) ed è per questo che oggi voglio condividerla con te e sapere cosa ne pensi anche tu.

The Missing Piece
The Missing Piece

Negli ultimi 10 giorni non ho scattato più di 7 fotografie (3 di queste le vedi a corredo dell’articolo), non me ne piace nemmeno una e mentre scattavo la mia testa era concentrata sulle mille cose da fare prima di poter alzare per un paio di settimane il piede dal gas e riposare corpo e mente. Insomma un atteggiamento, se non negativo, quantomeno poco positivo. La mia energia mi attirava verso le mansioni che devo svolgere e quindi non mi spingeva con entusiasmo verso qualcosa che amo fare (se riesci a far combaciare questi due fattori… hai fatto strike!). Il risultato si vede… immagini mediocri!

Succede lo stesso anche sul lavoro, quando la produzione delle immagini è legata a un assegnato, qualcosa che deve essere consegnato a un Cliente che ne valuterà il risultato. Sempre più spesso mi accorgo che la differenza nel risultato finale è in gran parte dipendente da come ho affrontato la giornata. Sono felice di ciò che faccio? Ho il sorriso sulle labbra? Mi trovo bene con le persone con cui sto lavorando e che sto fotografando? Il successo in termini di qualità di prodotto finale sarà assicurato senza ombra di dubbio!

Quando si ha a che fare con le persone, che si tratti di ritratto o di matrimonio il “fattore energia” diventa ancora più determinante. Non accetto mai di fotografare un matrimonio se gli sposi non mi stanno simpatici. Lo so, pare strano, ma è così! Tu dirai: «Ma come? Il lavoro è lavoro!». Ecco… no! Il lavoro è lavoro, ma devo farlo solo con chi mi piace farlo… altrimenti so che quello che creerò non sarà all’altezza delle mie aspettative e probabilmente deluderà o almeno lascerà indifferente il mio Cliente.

Off The Grid - Street Food
Off The Grid – Street Food

Questo è il “mio” segreto per ottenere sempre immagini che funzionano! Ci vuole la tecnica, sono necessari il marketing e la promozione per veicolare il tuo operato, ma quello che veramente conta è l’atteggiamento e la passione che metti negli scatti. L’energia che metti nelle foto si vede! Riguarda un po’ di tue foto e, se saprai essere onesto con te stesso, sono sicuro che riconoscerai quell’energia!

Cosa ne pensi? Non credi anche tu sia il caso di mettere in campo l’atteggiamento mentale positivo quando scatti?

Qui, del resto, è il regno del “Think Different” and dell'”Off The Grid”… Basta convenzioni! Pensa diverso, staccati dal conformismo e pensa positivo!

Se poi non dovesse funzionare, l’altra sera, tornando a casa… mi hanno detto che la Orgasmic Meditation fa miracoli!

Simone Conti