Post-produzione
Che caldo che fa… con questi RAW!

SVILUPPO DEL RAW CON CAPTURE ONE

09/06/2015
Gloria Soverini

Che caldo che fa… con questi RAW!

Non è solo colpa dell’estate se le temperature si sono alzate: almeno qui in FotografiaProfessionale, il tema caldo è stato lo sviluppo del RAW – se sei un fotografo o un ritoccatore (magari entrambi), è probabilmente uno dei temi che ti tocca più da vicino 😉

Da anni, ormai, una delle nostre missioni è quella di promuovere una conoscenza sempre maggiore di questo formato.
Perché?
Perché il RAW è un formato grezzo, contiene tutti i dati che il sensore della fotocamera ha raccolto; il JPEG, invece, è un formato compresso i cui dati sono già stati interpretati dal processore della macchina fotografica, tra i quali contrasto e saturazione.
Questo significa che il JPEG è l’interpretazione che proprio la macchina fotografica ha realizzato di quei dati, mentre il RAW è in attesa che sia TU a decidere come la foto debba essere!

Ovviamente, ognuna delle due strade implica consapevolezza: non è detto che tu debba per forza scattare in un formato o nell’altro, ma devi sapere che cosa ciascuno implichi 🙂
Ad esempio, una delle cose dalle quali non puoi assolutamente prescindere nel caso del RAW è lo sviluppo digitale del file.

A proposito dei due software di sviluppo più utilizzati, Lightroom e Capture One, Simone Poletti ha scritto un articolo comparativo che ti consiglio di leggere prima di cominciare ad avere “le mani in pasta” con questi due programmi: ti aiuterà a capire pregi e difetti di ciascuno, dandoti un’ampia panoramica e, magari, a chiarirti le idee su quale dei due sia più adatto alle tue esigenze (ma puoi anche mixarli!). Leggilo qui.

Per permetterti di sapere quali sono i vantaggi di scattare e sviluppare i file RAW piuttosto che scattare in JPEG, ti abbiamo messo a disposizione diversi videocorsi in merito. Ecco quelli più recenti: LEGGI TUTTO >>

Fotografia
La fotografia che scende in piazza

LA FOTOGRAFIA CHE SCENDE IN PIAZZA

15/10/2014
Gloria Soverini

La fotografia che scende in piazza

È di luglio un articolo in cui mi e ti chiedevo “Siamo troppi?”, facendo una riflessione sul clima generale di pessimismo che ha coinvolto il mondo dei professionisti della fotografia – e non solo.
Oggi mi ritrovo a scriverne in modo più o meno collaterale, spinta dalla notizia di una manifestazione di fotografi professionisti a Roma il prossimo 11 novembre organizzata dall’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual.

Se il digitale ha aperto le porte ad un mondo sommerso in cui pescare tesori inaspettati (vedi la possibilità di accesso alla fotografia, prima molto meno democratica, così come le occasioni di miglioramento o le aperture verso nuovi orizzonti), ha anche fatto sì che tutto questo entusiasmo straripasse in maniera più o meno incontrollata verso situazioni indesiderate.

Mi riferisco al fatto che, cito una frase fin troppo ricorrente, “con il digitale oggi sono tutti fotografi”.
Perché lo stesso tipo di parallelismo non viene fatto in altri campi come la scrittura o la cucina? Perché non si dice “Con una penna in mano sono tutti scrittori” o “Con una bella padella antiaderente sono tutti cuochi”?
Cosa c’è di diverso fra la fotografia e le altre attività?

L’esperienza di un professionista (e qui, onde evitare chiarimenti successivi, dico il bravo professionista) non è paragonabile a chi svolge un’attività per hobby o a tempo perso; e qui aggiungerebbe pure “Che mi dici della partita IVA? Le spese, le tasse, i contributi dei collaboratori?”.
Certo, ed è proprio questo il disagio che la manifestazione di Roma vuole esprimere, ovvero quello dei professionisti che lamentano una progressiva perdita di clienti a causa di un crescente numero di persone che entra nel mondo del lavoro senza farsi carico degli oneri del mestiere. LEGGI TUTTO >>

News ed Eventi
Te lo do io il server!

SERVER – DA SILICONANGLE.COM

29/05/2014
Gloria Soverini

Te lo do io il server!

Su Facebook stiamo arrivando a 90.000 fan (novantamila, 90k, NOVANTAMILA), ed oltre 33.000 persone hanno scaricato i nostri video-corsi, acquistato dvd e partecipato ai nostri workshop.
Siamo più di molti; siamo un intero paese di fotografi, appassionati o professionisti, appassionati E professionisti anzi, amatori, amatoriali e utenti seriali di macchine fotografiche e programmi di gestione e post-produzione dei file raw (perché, come direbbe Simone Poletti, tu scatti in raw, giusto??). Ogni giorno ci impegniamo per soddisfare le esigenze di ognuno di voi, di contro ai malefici server, agli errori di sistema, le connessioni lente. Dateci una leva, un po’ di tempo e… risolveremo tutto quello che è in nostro potere 😉

Ecco perché ci aggiorniamo costantemente e per questo, dopo alcune segnalazioni di utenti che notavano rallentamenti durante il download di alcuni dei nostri video-corsi gratuiti, preparati gli scatoloni del caso e impacchettati gli oggetti fragili, abbiamo traslocato i file su un nuovo server più veloce e performante.

Chi nei giorni precedenti mi ha scritto ha già ricevuto i link aggiornati per scaricare i video-corsi in questione; se tu avessi avuto dei rallentamenti e volessi scaricare i video-corsi in maniera più fluida, ti invito a scrivermi all’indirizzo g.soverini@fotografiaprofessionale.it chiedendomi l’invio di una seconda email con i link aggiornati.

Ma non finisce qui!
Da oggi puoi trovare la nostra sezione dedicata alle FAQ, ovvero alle domande più frequenti.

Ciao e a presto!
Gloria